Homepage   |   Mappa del sito   |   Contatti  

Domande sulla manutenzione degli addolcitori

La manutenzione degli addolcitori è un aspetto molto importante. Infatti questi dispositivi, a differenza di altri, per il buon funzionamento necessitano di manutenzione. Vediamo in quest’area in cosa consiste la manutenzione degli addolcitori a sale.

Alcune domande ricorrenti sugli addolcitori

Vengono riportate alcuni quesiti che riguardano la manutenzione, il funzionamento, i guasti e le tecnologie degli addolcitori.

Addolcire l'acqua

Cosa è l' acqua dura?

Cosa significa addolcire l'acqua?

Cosa è un addolcitore?

Perché addolcire l’acqua?

Come funziona un addolcitore a scambio ionico?

A chi è consigliato installare un addolcitore d'acqua?

Quali attività produttive danno particolare importanza alla durezza dell'acqua?

Installazione dell'addolcitore

Come posso dimenzionare l'addocitore?

L'installazione dell'addolcitore è una operazione complessa?

È preferibile installare un addolcitore con valvola a tempo o un addolcitore volumetrico?

Manutenzione dell'addolcitore

Quando è necessario sostituire un addolcitore?

Perché l'addolcitore non produce acqua addolcita?

Ogni quanto tempo è necessario aggiungere il sale nel tino dell'addolcitore?

Dove acquisto il sale per addolcitori?

È necessario pulire il tino del sale?

Addolcire l'acqua

Viene spiegato cosa significa addolcire l’acqua e perché è conveniente installare un addolcitore a scambio ionico.

Cosa è l' acqua dura?

L'acqua viene definita "dura" quando contiene una eccessiva quantità di minerali . Ci si riferisce in particolar modo al calcio e al magnesio. Il grado di durezza dell'acqua sale quando maggiori quantità di calcio e magnesio sono disciolti in essa. Il magnesio e il calcio sono ioni caricati positivamente. A causa della loro presenza, altri ioni positivi si sciolgono meno facilmente nell'acqua dura rispetto ad un'acqua che non contiene calcio e magnesio. Ciò è la causa del fatto che il sapone non si dissolve completamente in acqua dura.

Cosa significa addolcire l'acqua?

L'addolcimento dell'acqua é il processo di rimozione degli ioni che rendono l'acqua calcarea, nella maggior parte dei casi gli ioni di calcio (Ca2+) e magnesio (Mg2+). L'acqua dura può bloccare i tubi ed impedire la dissoluzione del sapone; l'addolcimento può impedire questi effetti negativi. L'acqua dura causa inoltre un elevato rischio di formazione di depositi negli impianti di acqua domestici. Per la formazione di queste incrostazioni, le tubazioni si intasano e l'efficienza delle caldaie e dei serbatoi si riduce. Ciò aumenta il costo del riscaldamento domestico dell'acqua di circa il 15-20%.

Cosa è un addolcitore?

Un addolcitore è un dispositivo atto a rimuovere parte dei minerali che causano la durezza dell’acqua.
I componenti principali sono:

  1. Un recipiente contenente le speciali resine attraverso cui viene fatta scorrere l'acqua da addolcire.
  2. Un recipiente contenente il sale necessario per la rigenerazione periodica delle resine.
  3. Una "testata" elettronica o elettromeccanica corredata di timer che gestisce il processo di rigenerazione

Perché addolcire l’acqua?

L'acqua dura può causare incrostazioni ed ostruire tubazioni e condutture, sistemi di ricircolo dell'acqua, elettrodomestici. Tali depositi possono provocare rotture in impianti quali caldaie o serbatoi d'acqua, boiler, pannelli di riscaldamento solari. Inoltre l'acqua addolcita riduce sensibilmente il consumo di sapone e detergenti e evita la formazione di depositi su vasche, docce e sanitari.

Come funziona un addolcitore a scambio ionico

Gli addolcitori a scambio ionico eliminano ioni carichi positivamente quali gli ioni di Calcio (Ca2+) e di Magnesio (Mg2+) attraverso il passaggio dell'acqua su di un letto di resine contenuto all'interno di un serbatoio. Tali resine sono in grado di trattenere gli ioni di Calcio o Magnesio scambiandoli con ioni di Sodio. Periodicamente le resine dell'addolcitore devono essere "ricaricate" (Ovvero rigenerate) con una soluzione satura di Cloruro di Sodio (Il comune sale da cucina) prelevato da un apposito contenitore denominato tino salamoia. Tali processi sono di norma completamente automatizzati attraverso un timer ed una valvola di controllo, ma possono essere controllati anche manualmente. Le rigenerazioni possono essere programmate a intervalli prefissati (Addolcitori con valvola a tempo) o in base al volume d'acqua trattato (Addolcitori con valvola volumetrica) a seconda del tipo di addolcitore.

A chi è consigliato installare un addolcitore d'acqua?

È consigliato installare un impianto di addolcimento a singole abitazioni, condomini, complessi residenziali, bar e ristoranti, hotel, ospedali,lavanderie, autolavaggi, industrie di vario tipo.

Quali attività produttive danno particolare importanza alla durezza dell'acqua?

Da diversi anni si é capita l'importanza della qualità dell'acqua nei più svariati settori produttivi:

  • Aziende che operano nella preparazione di bevande, come bibite o birra
  • Aziende che producono generi alimentari
  • Industrie siderurgiche
  • Studi dentistici
  • Tintorie
  • Autolavaggi
  • Alberghi
  • Ristoranti
  • Bar
  • Industrie farmaceutiche

Installazione addolcitore

Vengono date delle informazioni circa l’installazione dell’addolcitore domestico, e se tale operazione è ala portata di tutti.

Come posso dimensionare l'addolcitore?

Il dimensionamento corretto dell'addolcitore deve essere calcolato partendo fondamentalmente dai seguenti parametri:

  1. durezza dell'acqua da trattare
  2. consumo medio d'acqua giornaliero
  3. consumo di punta dell'acqua

L'installazione dell'addolcitore è una operazione complessa?

L'installazione e l'avviamento degli addolcitori d'acqua a scambio ionico sono operazioni nella maggior parte dei casi relativamente semplici. È però consigliabile che l’installazione venga eseguita da un tecnico specializzato. Ciò al fine di regolare in modo ottimale l’apparecchio. Infatti vanno programmati per i cicli di rigenerazione e va regolato il livello della salamoia. Operazioni non semplicissime se non si hanno conoscenze tecniche approfondite circa l'addolcitori.

È preferibile installare un addolcitore con valvola a tempo o un addolcitore volumetrico?

La scelta fra addolcitori a tempo o addolcitori volumetrici deve essere affrontata caso per caso secondo specifiche esigenze. In generale per utenze domestiche si consiglia l'installazione di addolcitori con valvola a tempo.

Manutenzione dell'addolcitore

Viene riportato l’elenco dei principali problemi che riguardano la manutenzione dell’addolcitore.

Quando è necessario sostituire un addolcitore?

Quando l'acqua non diventa abbastanza dolce, si dovrebbero in primo luogo prendere in considerazione problemi con il sale usato, o disfunzioni meccaniche dei componenti dell'addolcitore. Quando questi elementi non sono la causa del cattivo addolcimento dell'acqua, può essere il momento di sostituire la sua resina, o forse addirittura l'intero addolcitore. Dall'esperienza è dimostrato che la maggior parte delle resine dell'addolcitore durano circa da dieci a quindici anni.

Perché l'addolcitore non produce acqua addolcita?

Spesso tale problema dipende da una fase di rigenerazione non efficace. Questo è può essere causato o dalla mancanza di sale nel tino dell'addolcitore o perché non è passato sufficiente tempo fra l'aggiunta del sale e la fase di rigenerazione: è necessario un tempo di latenza dell'acqua nel tino perché possa disciogliere il sale. Qualora il caso non rientri tra quelli sopra menzionati occorre una verifica dell'impianto.

Ogni quanto tempo è necessario aggiungere il sale nel tino dell'addolcitore?

Per il corretto funzionamento dell'addolcitore è necessario che il tino salamoia risulti sempre riempito di sale fino a circa metà altezza. In questo modo si è sicuri che rigenerazioni avvengano sempre con un'acqua satura di sale contenuta nel tino salamoia.

Dove acquisto il sale per addolcitori?

Il sale per addolcitori è Cloruro di Sodio ovvero il comune sale da cucina. Spesso è possibile acquistare tale sale in forma di pastiglie essiccate nei comuni supermercati o presso ditte specializzate.

È necessario pulire il tino del sale?

Il sale utilizzato per riempire il tino salamoia può contenere talvolta impurità non solubili. È consigliabile quindi periodicamente procedere al risciacquo del tino sale con acqua pulita per rimuovere tali impurità evitandone l'accumularsi nel tempo.

Per richiedere informazioni vai alla pagina dei contatti


2009 TUTTI I DIRITTI RISERVATI

Valid XHTML 1.0 / CSS