Homepage   |   Mappa del sito   |   Contatti  

Montaggio e manutenzione autoclavi acqua

Eseguiamo installazioni,  assistenza e riparazioni di autoclavi acqua per condomini e autoclavi acqua per pozzi.

Gruppo di pressurizzazione condominiale

Dove operiamo?

Per il montaggio e l’assistenza di autoclavi per pozzo o condominiali operiamo principalmente nelle zone di Roma nord, Viterbo, Civita Castellana, Morlupo, Rignano Flaminio, Fabrica di Roma, Corchiano, Magliano Sabina, ecc.
Se ti trovi in queste zone del nord del Lazio o anche nel sud della Toscana allora contattaci.

Come funziona e come è fatto un autoclave acqua

L'autoclave  è un dispositivo formato  da un serbatoio chiuso di acciaio e collegato attraverso tubature all'impianto di utilizzo e all’impianto di adduzione.
L’acqua  viene spinta all’interno di questo contenitore  per mezzo di una apposita elettropompa. Al raggiungimento di una certa pressione, circa 3 atmosfere, un dispositivo chiamato pressostato spegne la pompa. All’interno dell’autoclave  è presente anche dell’aria che essendo elastica, ha il compito di spingere fuori l’acqua nel caso si apra un rubinetto nell’impianto di utilizzo. In questo caso la pressione diminuisce fino a raggiungere un certo valore, di solito 1,5 atmosfere. A questo punto il pressostato accende di nuovo la pompa e il ciclo ricomincia

I più comuni problemi circa gli autoclavi

Viene riportata una lista dei più comuni inconvenienti che si possono presentare nell'utilizzo degli autoclavi:

L’autoclave attacca e stacca di continuo

L’autoclave non stacca la pompa

Il pressostato perde acqua

La membrana dell'autoclave si rompe in breve tempo

L’autoclave attacca e stacca di continuo

È il caso in cui anche un prelievo minimo di acqua, fa attivare il pressostato dell’autoclave con continui “attacca” e “stacca” (accende e spegne l’elettropompa).

Soluzione:

Il più delle volte questo malfunzionamento è dato dalla mancanza d’aria all’interno dell’autoclave. Gli autoclavi ne esistono due tipi: a membrana e privi di membrana.
Gli autoclavi con membrana sono quelli piccoli da 25 litri o più grandi. Si riconoscono perche sono sempre smaltati e non zincati o in acciaio inox.

Procedere come segue per AUTOCLAVI a MEMBRANA:

1 Spegnere la pompa

2 Aprire un rubinetto e far uscire l'acqua fin quando c'è pressione

3 Misurare la pressione nell'apposita valvolina (valvolina come quella delle gomme)

4 Portare la pressione a 1,5 atmosfere

5 Se non si gonfia sostituire la membrana

6 Chiudere il rubinetto e riaccendere la pompa

Procedere come segue per AUTOCLAVI PRIVI di MEMBRANA:

1 Spegnere la pompa

2 Aprire un rubinetto e far uscire l'acqua fin quando c'è pressione

3 Aprire il tappo più in basso presente nell'autoclave

4 Far uscire tutta l'acqua

5 Chiudere il tappo e il rubinetto

6 Riaccendere la pompa

<<Torno su

L’autoclave non stacca la pompa

È il caso  in cui l’autoclave non spegne la pompa. Le cause possono essere molteplici. Vediamo i vari casi:

A La pompa non ha forza sufficiente per far staccare il pressostato

B Il condotto che collega il pressostato all'autoclave è istruito

C Il pressostato è guasto

D C'è una perdita di acqua nell'impianto di utilizzo

Una volta accertata la causa agire di conseguenza.

<<Torno su

Il pressostato perde acqua

È un inconveniente che si verifica quando la membrana del pressostato si buca. La soluzione consiste nella sostituzione del pressostato.

<<Torno su

La membrana dell'autoclave si rompe in breve tempo

Gli autoclavi a membrana hanno l’inconveniente di arrugginirsi al loro interno, nel caso la membrana si buchi. Di solito accade che la membrana duri molto tempo in un autoclave nuovo.  Poi quando la membrana si buca per la prima volta, mette in contatto l’acqua e la superficie interna dell’autoclave.  Questo causa un irruvidimento delle superfici, che a sua volta causa la foratura delle membrane che andremo man mano a sostituire.

Soluzione:

Se si tratta di un autoclave di 25 litri (piccolo autoclave), la soluzione è sostituire tutto l'autoclave e non solo la membrana. Se invece si tratta di un autoclave di maggiori dimensioni, la soluzione migliore è quella di sostituirlo con un altro autoclave ma privo di membrana. Ovvero un autoclave in acciaio zincato o in acciaio inox.

<<Torno su

Documenti tecnici circa gli autoclavi

Viene riportata una lista di documenti in formato PDF riguardanti gli autoclavi e i suoi componenti:

Per richiedere un intervento immediato chiama ARRIGONI al tel. 320 32.89.415 o vai alla pagina dei contatti.


2009 TUTTI I DIRITTI RISERVATI

Valid XHTML 1.0 / CSS